O VAMPALORIO: storia, cultura, folclore, tradizione.

Il “Vampalorio” è una atavica tradizione di San Mango Piemonte che la sera del 7 dicembre, vigilia dell’Immacolata, unisce e riunisce la comunità locale intorno al fuoco conciliatore e purificatore. Il perpetuarsi di questo rito il 7 dicembre 2020 è osteggiato dalle misure di prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Per quest’anno, quindi, il tradizionale falò della vigilia dell’Immacolata nei rioni rimane sospeso.

Ed allora, in segno di continuazione e speranza, approfittiamo del web per rivivere il “vampalorio” ricordando alcune passate iniziative della Pro Loco di San Mango Piemonte. Lo si fa in perpetuazione, anche mediatica, della tradizione e, con l’auspicio di riprendere al più presto la normale quotidianità, mantenere vivi i valori dell’identità culturale e delle radici territoriali.

Da tempo immemorabile, nella serata della vigilia dell’Immacolata a San Mango Piemonte si consuma il tradizionale rito del “vampalorio” nei rioni. Le contrade del piccolo centro picentino si animano col vociare dei ragazzi intenti alla raccolta di fascine e ceppi, dall’operosità degli adulti assorti nell’innalzare la pira di legna e dall’entusiasmo delle donne impegnate nella preparazione di alcuni dolci tipici locali. L’eccitazione per l’avvenimento folcloristico raggiunge il suo culmine con il crepitio dei rami ardenti e la sfavillante luce delle alte fiamme levantesi dalle pira di legno. Intorno al “vampalorio” bambini, ragazzi, adulti ed anziani si ritrovano accomunati da un rito che è storia, cultura e folclore. Mentre i più giovani si divertono giocando in modi ormai inconsueti, adulti ed anziani, tra ricordi e sospiri, improvvisano balli e canti popolari di antica memoria al ritmo di un vecchio tamburo, riscaldati esternamente dal calore della brace ardente ed internamente dall’immancabile buon bicchiere di vino locale ben sposato con patate, castagne, nocciole cotte nella brace dei falò. Fino a qualche decennio scorso si celebrava anche il rito del “mariandò e pizcandò” : intorno al falò si formavano due festose pile di giovani , cinque sotto e quattro sopra, che si contrapponevano ballando in circolo e indirizzandosi stornelli. Un rito che era testimonianza di una d’identità storica e folcloristica che mantiene vive le sue radici grazie alla forza di un fuoco mai spento.

Le varie iniziative messe in cartellone negli anni scorsi dalla Pro Loco di San Mango Piemonte oltre a salvaguardare questa usanza che è intrisa di storia, cultura, tradizione, gastronomia e tipicità della comunità locale, sono servite a completare ed esaltare lo sforzo dei gruppi rionali che perpetuavano la tradizione del vampalorio. Obiettivo prioritario della Pro Loco è sempre stata la conoscenza, la tutela e la promozione delle tradizioni tra le giovani generazioni. Tale finalità è perseguita con l’organizzazione di attività antropologiche, culturali ed artistiche che mirano ad attrarre l’attenzione su un evento che ha grosse potenzialità attrattive.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *