Il Presidente Unpli Campania incontra il Governatore della Campania De Luca a Morra De Santics.

Esposte le difficoltà per i ritardi della liquidazione di modesti contributi arretrati, proposto un nuovo protagonismo e partenariato delle Pro Loco con la Regione Campania.

A margine della cerimonia per il conferimento della cittadinanza onoraria al Presidente De Luca da parte della Comunità di Morra De Sanctis, tenutasi nel Castello Biondi Morra, c’è stato un breve incontro con il Presidente della Giunta Regionale De Luca, la Presidente del Consiglio Regionale, l’On.le Rosetta D’Amelio e il Presidente dell’UNPLI Campania Tony Lucido.

L’opportunità dell’incontro è stata colta dal Presidente UNPLI Campania che, sostenuto anche da D’Amelio, ha esposto le difficoltà delle Pro Loco per la lunga attesa nella liquidazione dei contributi arretrati, da oltre quattro anni, assegnati ai sensi della L. R. 18/2014. Il Presidente Lucido ha evidenziato che si tratta di somme irrisorie, che vengono assegnate a seguito di ampia documentazione burocratica e contabile che è stata ritenuta congrua, necessarie per la copertura, anche se minima, di alcune spese. Alcune Pro Loco, addirittura, pur avendo presentato i documenti, attendono di ricevere contributi relativi all’anno 2016!

Inoltre il Presidente dell’UNPLI Campania, ha anche sollecitato la liquidazione del contributo una tantum, deliberato dalla Giunta Regionale per il periodo di crisi dovuto al Covid-19.

Il Presidente De Luca ha mostrato attenzione al mondo delle Pro Loco e a quanto rappresentato dal suo Presidente Regionale, recependo le sue sollecitazioni, condiviseanche dall’On.le D’Amelio e da subito ha dato mandato ai suoi collaboratori affinché ogni remora, ritardo, di natura burocratica fosse rimossa e eliminata, sottraendodauna condizione di sofferenza il dinamico ed impegnato mondo delle Pro Loco campane, che sono oltre quattrocento in questa regione e svolgono con protagonismo il ruolo di promozione turistica, sociale e culturale.

Il Presidente Lucido dell’UNPLI Campania, prende atto con piacere dell’impegno assunto e auspica che questa sia la volta buona, dopo una lunga attesa, varie promesse e ritardi divenuti insopportabili per la vita stessa delle associazioni di volontariato no profit.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *