Cultura e tradizioni dei piccoli comuni attrattori del turismo di prossimità.

I piccoli centri si sono riorganizzati, in questa particolare estate 2020, per accogliere con empatia chi vuole rigenerarsi dopo lunghi giorni di quarantena e chiusura attività. Puntano sul turismo di prossimità per una ripartenza a breve e medio termine dello sviluppo socio economico territoriale. La comunicazione promozionale è stata focalizzata sulla riscoperta delle identità locali vivendo una vacanza in sicurezza ed a misura d’uomo. Si è puntato su  itinerari storici, artistici, culturali, paesaggistici ed enogastronomici al di fuori dei soliti circuiti turistici internazionali. Offerte turistiche appetibili maggiormente da visitatori italiani con la voglia di ritrovare le proprie radici immergendosi in un’atmosfera fatta di accoglienza ed ospitalità, di vivere la semplicità di una quotidianità ancora scandita dai ritmi naturali e tradizionali, di riscoprire intonse bellezze ambientali e pregevoli testimonianze storico-culturali, di gustare un’enogastronomia sana e variegata, per tipicità e qualità agroalimentari locali.

A buon ragione, l’Italia è il Paese delle grandi eccellenze culturali, delle innumerevoli risorse tradizionali, del buon vivere, del buon mangiare, ed ogni borgo può offrire una varietà di esperienze turistiche per un periodo di vacanza rigeneratrice del corpo e dello spirito.

La crisi del comparto turistico innescata dal Covid-19 ha avviato un cambiamento sostanziale anche nella organizzazione dell’offerta e della ricettività turistica. Nuove tendenze stanno prendendo piede spinte dai cambiamenti legislativi e dalle esigenze di sicurezza del viaggiatore. Di conseguenza si registra una significativa mutazione nella scelta delle mete turistiche che privilegia strutture ricettive di tendenza come alberghi diffusi ed alloggi privati. I borghi dotati di queste soluzioni hanno più prenotazioni. Molto richiesta è anche l’ospitalità in agriturismi, country house e case vacanze, perché oltre al distanziamento sociale offrono un

turismo esperienziale con visite guidate, laboratori artigianali, degustazioni di prodotti tipici, sport ed animazioni culturali e ricreative.

Tante le offerte sul territorio nazionale per un soggiorno in sicurezza e relax. Tante le destinazioni per soddisfare gusti e desideri del turista post covid-19. Molte di queste si possono trovare sui siti promozionali dei borghi italiani. Qualcosa si può trovare navigando anche tra i siti delle Pro Loco d’Italia.

Non resta che augurare buona vacanza nei borghi d’Italia, da nord a sud.

 

Nicola Vitolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *