XXIII Edizione Presepe a Giffoni. Presente anche l’ambasciatore dell’Uganda in Italia.

Torna anche quest’anno la Mostra Internazionale d’Arte Presepiale organizzata dalla Pro Loco di Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno. Ormai giunta alla sua 23esima edizione, “Il Presepe a Giffoni” ospiterà, dal 2 dicembre al 6 gennaio 2019, ben 150 opere provenienti dall’Italia e dall’estero.

Come di consueto, la prima sezione sarà animata dal tradizionale presepe napoletano, fatto di luci, suoni e colori che si rinnovano anno dopo anno. Una seconda sezione mostrerà la bellezza dell’arte presepiale dell’Uganda, mentre la terza e ultima sezione ospiterà opere provenienti dalla Sardegna.

La mostra, allestita presso il Convento Monumentale San Francesco, sarà visitata anche quest’anno da oltre duemila studenti campani.

Il taglio del nastro è previsto domenica 2 dicembre, alle ore 19.

Interverranno il Sindaco di Giffoni, Antonio Giuliano, il Presidente della Pro Loco Claudio Mancino, il Comandante della locale stazione dei Carabinieri, Giuseppe Voria, e il parroco don Alessandro Bottiglieri. Parteciperà anche Elizabeth Paula Napeyok, ambasciatore dell’Uganda in Italia.

Quest’anno, in concomitanza con la Mostra, ci sono diversi eventi da non perdere:

– Mercatini di Natale a cura dell’Associazione Le Ali

– II Edizione di “Dolce Natale” a cura dell’Associazione Like Events Giffoni (21-23 dicembre)

– Aspettando la Befana (4-6 gennaio)

– Il Villaggio di Babbo Natale a cura del Forum dei giovani di Giffoni Valle Piana (21 dicembre)

– “Gusti e sapori della Campania” in collaborazione con il torronificio Brancaccio e la Cantina di Solopaca (9 dicembre)

– La Sacra rappresentazione della Nascita di Cristo a cura dell’Associazione culturale Presepe Vivente (8-24-26-29-30 dicembre e 5-6 gennaio).

Lo rende noto l’ufficio stampa della Pro Loco di Giffoni Valle Piana.

DATE E ORARI

2 dicembre 2018 – 6 gennaio 2019

Orari di apertura: 9:00 – 13:00; 17:00 – 20:30

Contatti 089 865218 – 3200279610; prolocogvp@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *